NonRecensione – 119: La Festa Prima Delle Feste


I film a tema natalizio sono un grande classico del cinema, che ha attinto a piene mani da questo argomento per una vasta tipologia di film: dalle fiabe alle commedie, dai film di animazione a quelli drammatici. La festa prima delle feste si inserisce nel filone della commedia rocambolesca e surreale, quella in cui accade di tutto e dove i freni inibitori vengono facilmente dimenticati. Ma prima di proseguire, i voti: Comingsoon gli assegna un 3,9/5; Mymovies un 2/5; Imdb un 6/10.

Siamo quasi a Natale e nella filiale principale di un’azienda informatica ci si sta preparando per la solita festicciola in ufficio, a base di assaggi di formaggi diversi. A gestire la filiale c’è Clay, figlio del defunto fondatore dell’azienda, che lascia molte libertà ai suoi dipendenti. All’improvviso mentre lui e Josh, il direttore tecnico fresco di divorzio, sono fuori per fare compere per la festa, arriva Carol, sorella di Clay nonché amministratore delegato dell’azienda: vuole applicare pesanti tagli alla filiale principale perché non ha rispettato gli obiettivi di crescita, e nel frattempo decide di vietare la festa di Natale perché sarebbe solo uno spreco di soldi. Per evitare la chiusura da loro due opportunità: o raddoppiare la crescita, o firmare un contratto con un grande cliente, un contratto da 14 milioni di dollari.

Clay, Josh e l’informatica Tracy riescono a ottenere un appuntamento con Walter Davis, il pezzo grosso con cui dovrebbero concludere il contratto, che gli risponde che loro gli piacciono ma non gli piace la loro filosofia. I tre allora tentano il tutto per tutto: invitano David alla loro festa di Natale in ufficio per fargli vedere com’è l’azienda, festa che organizzeranno in grande stile contravvenendo al divieto imposto da Carol. Solo che fra luci, dj set, macchine spara neve, cabine dei soldi, alcol, una prostituta con una magnaccia fuori di testa, renne vere e un tizio vestito da Gesù, le cose presto finiranno per degenerare.

Il film è esattamente ciò che ci si aspetta dopo aver visto il trailer: in questo è molto onesto, con una trama abbastanza lineare e senza grossi guizzi di originalità. Una grande festa che parte lenta, che poi degenera fino ad arrivare alla distruzione fisica delle persone e degli uffici. A differenza delle fiabe non c’è un bimbo a cui restituire la magia del Natale, non ci sono cuccioli da salvare, non c’è Santa Claus da aiutare, c’è solo una festa organizzata per salvare un’azienda e i relativi lavoratori. Siamo a Natale, come si può licenziare a Natale? Forse quest’ottica non sarà sentire tutta quella magia del Natale che si respira in altre pellicole, ma siamo in una commedia e non in una fiaba targata Disney, sebbene alla fine trionfino anche qui i buoni sentimenti.

Molto affiatato il cast. T.J. Miller è Clay; Jennifer Aniston è Carol; Jason Bateman è Josh; Olivia Munn è Tracy; Kate McKinnon è Mary, zelante impiegata dell’ufficio risorse umane molto ligia alle regole; Jamie Chung è Meghan, altra impiegata un po’ smaliziata; Abbey Lee è Savannah, una escort affittata da uno degli impiegati; Jillian Bell è Trina, la pappona di Savannah; Rob Corddry è Jeremy, altro impiegato dell’ufficio; Courtney B. Vance è Walter Davis, il cliente; Vanessa Bayer è Allison, segretaria di Clay; Randall Park è Fred, in impiegato che si invaghisce di Allison ma che ha un piccolo problemino; Karan Soni è Nate, l’impiegato che affitta la escort per spacciarla come propria fidanzata; Sam Richardson è Joel, altro impiegato dell’ufficio che diverrà il disc jockey della festa; Da’Vine Joy Randolph è Carla, la guardia giurata all’ingresso.

La regia è di Josh Gordon e Will Speck, già conosciuti per “Due cuori e una provetta” e per “Blades of Glory – Due pattini per la gloria”. Il film è tutto sommato onesto e divertente, anche perché è sempre divertente poter ridere delle disgrazie altrui, come cadere dal soffitto mentre si cerca di imitare tarzan usando come liane i fili delle luci natalizie. Alla fine per me il film merita un 6,5/10: non è nulla di originale ma è comunque un’ottima scelta per passare una serata fra divertimento e risate.

P.s.: ma non vi viene voglia di partecipare anche voi a una festa simile?

Annunci


Categorie:Recensioni

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: