NonRecensione – 114: Café Society


Per chi ama il cinema e l’andare al cinema cosa c’è di meglio di un nuovo film di Woody Allen? Certo, come già scritto da molti il rischio di ogni suo nuovo lavoro è che lo si giudichi con sufficienza solo perché è di Allen, mentre da lui ci si aspetterebbe sempre e solo l’eccellenza. Per assurdo, se lo stesso film di Allen fosse girato da un altro regista, probabilmente tutti lo descriverebbero come un piccolo capolavoro. Potenza delle aspettative. Ma andiamo a vedere i voti: Comingsoon gli assegna un 3,8/5; Mymovies un 3,60/5; Imdb un 6,8/10.

Ambientato negli anni Trenta, narra la storia di Bobby Dorfman, un ragazzo ebreo che vive a New York dove lavora nell’oreficeria del padre, lavoro che però non gli piace. Madre casalinga, seduta spesso a bisticciare col marito, Bobby ha anche un fratello maggiore, Ben, che è gangster e che poi rileverà un night club e una sorella, Evelyn, sposata con Leonard, un intellettuale di fede comunista e pacifista. Per cercare la sua strada Bobby si trasferisce a Hollywood, intenzionato ad andare a lavorare per lo zio Phil che di professione fa l’agente per i grandi attori. Phil all’inizio è un po’ scocciatori ma poi lo assume come fattorino. Qui Bobby conosce Vonnie, la segretaria di Phil, e se ne innamora.

Da qui si complica tutto. Vonnie gli dice che è fidanzata con un giornalista che viaggia spesso, ma in realtà è l’amante di Phil, e quando loro due rompono Vonnie corre da Bobby e, col tempo, se ne innamora. Sembra una storia a lieto fine ma si sa, la vita fa tante curve, e quando Bobby e Vonnie pensano di sposarsi e trasferirsi a New York ecco che Phil trova il coraggio di lasciare la moglie e chiedere a Vonnie di sposarlo. Lei accetta, e a Bobby non resta che tornare a New York e andare a lavorare col fratello come direttore del night club. Qui, sfruttando le conoscenze maturate a Hollywood, trasforma il club in un locale glamour e alla moda, è sempre qui gli viene presentata Veronica Hayes, che diverrà sua moglie. Ma a volte la vita è ironica e amara, e nella curva successiva ecco che Vonnie e Phil passano per New York, vanno al club, incontrano Bobby e, complici gli impegni di lavoro di Phil, i due ex fidanzati riprendono a vedersi in memoria dei vecchi tempi. Un incontro che però rischierà di riportare pericolosamente indietro le lancette del tempo.

Il film è divertente, pieno delle classiche battute alla Woody Allen molti ben interpretate da Jesse Eisenberg, con qualche momento molto ispirato e ogni tanto qualche nota amara. L’ambientazione negli anni Trenta è davvero bella e suggestiva, e fa splendidamente da cornice a questa storia d’amore mancata ma mai veramente dimenticata. Il finale dolceamaro dei due protagonisti ci mostra proprio l’impossibilità di vivere questo amore, pur nella consapevolezza di entrambi che esso rivive ogni giorno nei loro ricordi, e con la certezza che il pensiero di ognuno è ricambiato dall’altro, nel medesimo modo e nel medesimo istante. In tutto questo Allen non recita nel suo film ma cura solo la regia, ritagliandosi un piccolo ruolo come voce narrante.

Buono il cast: Jesse Eisenberg è Bobby Dorfman; Kristen Stewart è Veronica “Vonnie” Sybil; Steve Carell è Phil Stern; Blake Lively è Veronica Hayes; Ken Stott è Marty Dorfman, papà di Bobby; Jeannie Berlin è Rose Dorfman, moglie di Marty; Sari Lennick è Evelyn Dorfman; Stephen Kunken è Leonard; Corey Stoll è Ben Dorfman; Paul Schneider è Steve e Anna Camp è Candy, i coniugi che aiuteranno Bobby a trasformare il night del fratello.

La regia è di Woody Allen, e a me è piaciuta molto. Ottima anche la fotografia, i costumi, e buon esordio con le registrazioni in digitale per Allen. Il mio voto finale è un buon 8/10.

Annunci


Categorie:Recensioni

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

1 reply

  1. Rieccomi! Anch’io ho recensito un film di Woody Allen: https://wwayne.wordpress.com/2014/06/19/i-10-film-che-tutti-odiano-tranne-me/. Sei d’accordo con ciò che ho scritto?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: