Luoghi dimenticati di Milano

Ci sono angoli di Milano che sono pressoché sconosciuti alla maggioranza delle persone. Non parlo di angoli nascosti o poco frequentati, ma di zone dismesse, abbandonate, relegate all’oblio della memoria. Posti che potrebbero avere anche un discreto valore per ciò che custodiscono, che potrebbero rappresentare una buona opportunità per valorizzare ulteriormente la città, ma che restano nascosti agli occhi delle persone che ne sentono parlare solo sporadicamente. Nella Milano che tanto si sta impegnando per recuperare le proprie aree abbandonate, ci sono due strutture che invece sembrano destinate a restare nell’oscurità: le Scuderie De Montel a San Siro e il Tiro a Segno Nazionale in Piazzale Accursio.


Per le Scuderie De Montel si parla di un recupero dall’ormai lontano 2006. In una lettera a Il Giorno un lettore chiede che destino avranno, se potranno essere recuperate. Del resto gli edifici sono in quel bellissimo stile liberty che tanto andava di moda a Milano agli inizi del Novecento, recuperarli sarebbe un bellissimo regalo per tutta la città. Il progetto di recupero, targato “San Siro terme di Milano”, è però fermo dal 2009 per mancanza di fondi. Nate nel 1920 per volere del nobile Giuseppe De Montel, con l’avvento del fascismo vennero affidate alle Pie Opere Missionarie perché le origini ebraiche del nobile lo costrinsero a vendere tutto e a scappare. La gestione però non fu ottimale e piano piano finirono per rovinarsi. Nel dopoguerra molte scuderie furono spostate nel vicino stadio del trotto di San Siro, e le Scuderie De Montel resistettero fino alla fine degli anni settanta, quando furono cedute al Comune di Milano per provare almeno a preservarne gli edifici storici. Dal 1987 sono vincolate anche dalla Sovrintendenza alle Belle Arti.


Sorte simile alle Scuderie la sta avendo il Tiro a Segno Nazionale in Piazzale Accursio. Qui almeno un progetto di recupero esisterebbe: dovrebbe diventare la sede del nuovo Consolato Americano. I lavori di bonifica erano anche iniziati nel 2012, salvo poi bloccarsi per non riprendere mai più. L’allora presidente del Consiglio di Zona 8 disse che i lavori avrebbero previsto il recupero degli immobili, ma con la bonifica ancora ferma si rischia anche qui che quegli edifici vadano perdi a causa dei decenni di incuria. Anche qui parliamo di edifici liberty costruiti nel 1906, l’anno in cui Milano ospitava l’Esposizione Internazionale. Ceduto nel 1972 al demanio, nel 1985 riceve il vincolo della Sovrintendenza che lo po e sotto la tutela dello Stato. Nel 2013 si scopre del progetto di recupero per trasformarlo nel Consolato Americano, ma ad oggi i lavori ancora latitano. Cito: “Il progetto di ripristino, ancora realizzabile, prevedeva l’accesso alla sede consolare attraverso via Gallarate, percorrendo spazi verdi che portassero ad una galleria espositiva, ad aree di accoglienza e agli uffici consolari, per un totale di 6mila metri quadri. Il restauro sarebbe stato pressoché complesso ed avrebbe incluso la storica cancellata che si affaccia su piazzale Accursio.” Maliziosamente qualcuno si chiede se non si stia aspettando un crollo definitivo del tetto, che viene giudicato già al limite della resistenza, per giustificare un abbattimento totale delle strutture per lasciare spazio a una costruzione nuova.

Due gioielli che Milano e i milanesi conoscono solo per sentito dire, che dopo esser scivolati via dallo sguardo perché nascosti da barriere e vegetazione ora stanno scivolando via anche dalla memoria. Due nelle strutture storiche di Milano che rischiano concretamente di andare perse, una testimonianza di una Milano che ormai è in larga parte scomparsa. La mia speranza è che nei tanti progetti di recupero che il Comune di Milano sta seguendo si trovi spazio anche per queste sue aree, che meriterebbero ben altra destinazione di quella dell’abbandono alle intemperie, al degrado e alla rovina.

Annunci


Categorie:Attualità

Tag:, , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: