Ve lo chiedo sinceramente: non donate


In questo post terremoto la mia richiesta puo sembrare assurda, ma non scherzo: non donate. Non donate, tenetevi stretti i vostri soldi, non date quei vestiti nuovi che avete comprato e mai indossato, non fate una spesa di cibo a lunga conservazione da donare, non raccogliete giocattoli, cancelleria, libri, roba per l’igiene intima. Nulla, non raccogliete nulla e non scucite un euro. Lo dico davvero, proprio oggi che è giorno di lutto nazionale, non mi prendete per pazzo: non donate assolutamente nulla. Se siete fra quelli sempre pronti a puntare il dito sulla beneficienza fatta da altri, ecco, non donate, perché tanto sul valore del gesto della donazione voi non avete capito nulla.

Vi leggo sui social network, tutti prontissimi a giudicare le donazioni altrui. Che ovviamente non bastano mai. L’ultimo obiettivo da colpire è stato Mark Zuckergerg, che nella sua visita in Italia ha deciso di regalare 500 mila Euro in pubblicità su Facebook alla Croce Rossa che, cito, “potranno essere utilizzate sulla piattaforma Facebook per promuovere le attività di cui c’è maggiore bisogno: raccolta fondi, ricerca di volontari, richiesta di donazione di sangue, mettersi in contatto con le persone che hanno bisogno di un posto in cui stare”. Apriti cielo, Zuckerberg si è beccato insulti da ogni tipo. I più tranquilli gli rinfacciavano la sua ricchezza, quello che gli fa guadagnare Facebook, asserendo che poteva fare di più. Che ha dato poco. Ma esiste un minimo obbligatorio per fare una donazione? Una volta non si insegnava che l’importante era il gesto, non la grandezza del gesto?

Come sempre, forse più di sempre, il terremoto che ha colpito duramente Amatrice e Accumoli ha scatenato gli accusatori seriali. La CEI stanziava immediatamente 1 milione di Euro per l’emergenza? Non basta, troppo poco, con tutto quello che si intascano! Una squadra di calcio (l’Inter, se non erro) dona 200.000 Euro? Che pena, spendono milioni per un calciatore e poi danno le briciole a chi ha bisogno! Un personaggio famoso si spende per la raccolta fondi della Protezione Civile? Ma che stia zitta e li dia lei i soldi che ne guadagna tanti! La stessa Protezione Civile chiede che non vengano raccolti beni perché non ne hanno bisogno, ed esorta a donare al 45500? Lo fanno apposta così i soldi se li intascano loro e le banche! La nazionale di pallavolo devolve il premio delle Olimpiadi di Rio? Bravi, mica come i calciatori che parlano tanto e non fanno niente! Massimiliano Allegri mette all’asta una cena con lui? Che furbo, con tutto quel che guadagna preferisce fare un’asta che raccoglie soldi nostri!

Perdonate la volgarità, però mi fate un po’ schifo. E me ne fate anche di più quando, dopo aver fatto le pulci sulle donazioni altrui, vi atteggiate a cittadini con una grande etica andando a stigmatizzare chi posta uno screenshot del proprio sms solidale, spesso pubblicato per incentivare maggiormente le donazioni. “Chi dona davvero lo fa in silenzio!”, urlate, aggiungendo che “la donazione deve essere libera e spontanea e non pubblicizzata!”, e io penso a quel libera, a come intendete voi questa libertà se poi andate pure a lamentarvi dell’esiguità delle donazioni altrui. Sulla Treccani, alla voce “donare”, si legge: “Dare ad altri liberamente e senza compenso cosa utile o gradita”. Ecco ricorrere quella parola, liberamente. Senza costrizioni. In autonomia decisionale. Giudicare gli altri per quanto hanno scelto di donare è una delle azioni più meschine che si possano fare. Ecco perché vi rinnovo il mio invito: non donate. Credetemi, sopravviveremo benissimo anche senza la vostra pelosa solidarietà e senza le vostre inutili polemiche.

Annunci


Categorie:Riflessioni

Tag:, , , , , , , , , , ,

1 reply

Trackbacks

  1. Facciamoci un po’ schifo, ogni tanto – Iperattivo Categorico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: