La propulsione elettrica arriva anche su moto e autoarticolati


Quando parliamo di trasporto sostenibile ci rifacciamo sempre e soltanto alla categoria delle automobili. Anche ora che nel mondo va sempre più affermandosi la mobilità elettrica, si parla quasi soltanto di auto, e in seconda battuta di scooter e autobus utili per la mobilità cittadina. Questo principalmente perché è nelle grandi città che si registrano le maggiori concentrazioni di inquinamento dell’aria. Ma il settore della ricerca non sta sviluppando soltanto modelli di auto o scooter elettrici, alcune aziende stanno cercando di estendere i benefici della propulsione elettrica anche su altre tipologie di mezzi.

Non solo auto elettriche quindi, ma anche moto supersportive. È il caso delle moto di Energica, la Ego e la Eva. La prima è una supersportiva dalle impostazioni classiche, la seconda è invece una streetfighter. Ego è una moto capace di raggiungere i 240 Km/h, di accelerare da 0 a 100 Km/h in soli 3 secondi. Per entrambe è prevista la funzione ricarica veloce, che carica fino all’80% delle batterie in soli 20 minuti, entrambe hanno un’autonomia di circa 150 chilometri, che nell’utilizzo cittadino per Eva raggiunge anche i 200 chilometri. Sempre per entrambe, le batterie godono di una garanzia per circa 180.000 chilometri, ben oltre il chilometraggio medio di una qualsiasi motocicletta con motore termico. Moto già in commercio, che ha detta dell’azienda sta già ottenendo ottimi riscontri di mercato. Sul loro sito trovate ogni tipo di informazione in merito.


E ci sono idee anche per il trasporto merci. Ma non sui furgoni medi o piccoli, quelli per intenderci che già vediamo circolare in città e che vengono usati dai corrieri. La Nikola Motor Company ha invece avviato un progetto per costruire un camion a trazione elettrica. Avete presente quegli autoarticolati che vedete per strada, quei bestioni che a volte sbuffano fumo nero dai loro tubi di scappamento? Ecco, secondo i dati dichiarati la Nikola One è un trattore da oltre 2.000 cavalli e quasi 2.000 chilometri di autonomia, con un pacco batterie da 320 kWh. Il prezzo di questo automezzo, che probabilmente verrà svelato nella sua veste definitiva a dicembre dato che per ora è solo un progetto sulla carta e che esistono solo dei render digitali, dovrebbe aggirarsi sui 375.000 dollari, ma promette praticamente di azzerare i costi di manutenzione. Certo, in questo caso non possiamo parlare di un veicolo esclusivamente elettrici ma di un range extended, dato che monta un generatore azionato da una turbina alimentata a gas naturale compresso che serve a ricaricare le batterie mentre il mezzo è in movimento. Nikola Motors che prima lancerà sul mercato la Nikola Zero, una piccola roadster sportiva per l’uso in fuoristrada.

È come se la Tesla avesse fatto scuola. L’enorme successo dei loro modelli di auto sta spingendo sempre più aziende a investire nella mobilità elettrica, ad oggi considerata un po’ l’Eldorado della mobilità privata a impatto zero. Anche la Case automobilistiche tradizionali stanno presentando piani sempre più orientati verso le propulsioni elettriche, cercando di colmare il gap accumulato proprio nei confronti di aziende come la Tesla. Tutto questo però non deve farci scordare le problematiche che una massiccia motorizzazione elettrica potrebbe creare: il recupero e smaltimento delle batterie esauste, la ricerca dei minerali necessari per la costruzione delle batterie, il come coprire il massiccio aumento della richiesta di energia elettrica con produzioni che (ovviamente) non dovranno essere inquinanti. Il futuro quindi sarà sempre più elettrico?

Annunci


Categorie:Motori

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: