NonRecensione – 109: The Nice Guys


Fare un film di ispirazione poliziesca, o poliziottesca, ambientato negli anni settanta, può sembrare quasi un’operazione nostalgia, oppure può più semplicemente essere un piccolo colpo di genio per confezionare un film estremamente divertente. The Nice Guys è questo: la rocambolesca e divertente storia di un investigatore privato e di un picchiatore che si alleano per cercare una ragazza scomparsa. Intanto, i voti: Comingsoon gli assegna un 3,7/5, Mymovies un 3,15/5, Imdb un 7,8/10.

Los Angeles, 1977: in una California stretta nella morsa dello smog Jackson Healy è un picchiatore, picchia la gente su commissione, ed è stato ingaggiato da Amelia per “avvisare” alcune persone che la seguono. Holland March invece è un investigatore privato che sta indagando sulla scomparsa di una ragazza, una nota attrice porno, ingaggiato da una vecchia zia della ragazza che asserisce di averla vista ancora viva dopo l’incidente mortale della nipote. Le indagini lo portano sulle tracce di Amelia, e per questo subirà un avvertimento da Jackson. Ma poi sarà lo stesso Jackson a essere visitato da altri due picchiatori che stanno cercando Amelia, cosa che lo spinge a tornare da Holland per farsi aiutare a trovare per primo la ragazza. Nel frattempo verranno anche contattati dalla madre di Amelia, un politico importante, che dovrebbe perseguire le Case automobilistiche per l’alto tasso di inquinamento. Cade che intanto cercano una pellicola su cui è girato un film in cui è coinvolta anche Amelia e che contiene rivelazioni importanti sulle Case stesse e sull’inquinamento. Ma nulla è come sembra, e i colpi di scena sono dietro a ogni angolo.

Un film che sapessero a tratti divertente, con molte battute e una coppia di personaggi apparentemente male assortita ma che finita per comporre un duo affiato e vincente. È proprio questa accoppiata firmata da Russell Crowe e Ryan Gosling mi ricorda un po’ un’altra grande accoppiata del cinema, quella formata da Bud Spencer e da Terence Hill: grosso, solido, inamovibile, guerriero invincibile il primo, scaltro, furbacchione, opportunista, tragicomico il secondo. Un classico film d’azione in tandem, come quelli che venivano prodotti diversi anni fa, con l’aggiunta di quell’ambientazione affascinante e lisergica della Los Angeles di fine anni settanta.

Azzeccato il cast: Russell Crowe è Jackson Healy; Ryan Gosling è Holland March; Angourie Rice è Holly, figlia di Holland; Margaret Qualley è Amelia; Kim Basinger è Judith Kutner, madre di Amelia; Beau Knapp è Faccia Blu, uno dei picchiatori che cerca Amelia; Keith David è il vecchio ragazzo, socio di Faccia Blu; Yaya Da Costa è l’assistente di Judith Kutner; Matt Bomer è John Boy, killer spietato assoldato per uccidere Jackson e Holland e recuperare una preziosa e compromettente pellicola.

La regia è di Shane Black, e devo dire che dona al film un buon ritmo è un affiatamento di tutto il cast che contribuisce al vorticare degli eventi. Un film in definitiva piacevole, divertente, scanzonato quanto basta e serrato nel susseguirsi dei colpi di scena. Memorabile la scena in cui si vede un’ape gigante seduta sul sedile posteriore dell’auto dove viaggiano Jackson e Holland, mentre intreccia con loro una discussione ai limiti del surreale. Ma non vi anticipo null’altro. Il mio voto finale è un 8/10.

Annunci


Categorie:Recensioni

Tag:, , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: