NonRecensione – 103: Ave, Cesare!

 
La fama dei Fratelli Coen ormai li precede a tal punto che ogni loro nuovo film diventa un appuntamento imperdibile, una potenziale chicca che riesce sempre più spesso a unire le risate e i momenti di riflessione. Ma partiamo dai voti: Comingsoon gli assegna un 3,3/5; Mymovies un 3,19/5; Imdb un 6,8/10.

Il film, ambientato negli anni cinquanta, racconta il lavoro di Eddie Mannix, un fixer, ovvero colui che si occupa di risolvere ogni tipo di problema sorga sui set cinematografici e e sugli attori. Si troverà quindi a dover affrontare il potenziale scandalo di un servizio fotografico osé di un’attrice, a cercare un marito per un’altra che è rimasta incinta, dovrà far digerire a un regista un attore scarsamente dotato nella recitazione e, soprattutto, dovrà affrontare un gigantesco problema sul set della produzione di punta della casa cinematografica per cui lavora: la sparizione della stella Baird Whitlock dalle riprese del kolossal “Ave, Cesare!”, rapito da un misterioso gruppo che si definisce “il futuro”, che altri non sarebbero che un gruppo di attori, registi e sceneggiatori dissidenti comunisti.

Può sembrare del cinema che parla del cinema, in una specie di graffiante racconto autobiografico di se stesso, ma se si osserva con attenzione non è solo questo: è anche un racconto sull’affabulazione propria dei film e di quella che avviene fuori dal film, dove le vite delle star diventano esse stesse sceneggiature da dover comporre senza la benché minima sbavatura. Storie che nei film vengono raccontate da esperti mestieranti (anche con l’aiuto di improvvisati consulenti, come nella riunione in cui Mannix riunisce degli esponenti di quattro diverse religioni per parlare delle credibilità teologica di Ave Cesare!) mentre fuori vengono narrate da giornalisti, nello specifico da due giornaliste gemelle, sempre in caccia dei migliori scoop che Mannix deve continuamente tenere a bada.

Un film frizzante anche se con alcuni punti un po’ lenti, un vero e proprio omaggio al cinema dell’epoca con un Channing Tatuum che recita in un film musicale esibendo ottime doti di ballo e con una Scarlett Johansson meravigliosa sirena dai modi un po’ rozzi. Un film che condensa in se un’intera epoca, un modo di fare i film oggi logicamente sorpassato ma che conserva ancora intatto tutto il suo fascino. Tante le chicche che si possono gustare nel film, le diverse citazioni e i rimandi, su tutti segnalo la presenza nel gruppo dei dissidenti comunisti hollywoodiani di Herbert Marcuse, che in una scena del film si intrattiene proprio con Whitlock mentre quest’ultimo si cimenta nello spiegare a lui il marxismo. Una scena deliziosamente surreale.

Ricco e ben composto il cast. Josh Brolin è Eddie Mannix, il fixer; George Clooney è Baird Whitlock, l’attore che viene rapito; Alden Ehrenreich è Hobie Doyle, talentuoso e silenzioso attore western che però non sa recitare; Ralph Fiennes è Laurence Laurentz, regista che si trova a dover lavorare con Doyle; Scarlett Johansson è DeeAnna Moran, dire netta dai modi rozzi che deve trovare marito perché rimasta incinta; Tilda Swinton interpreta le due giornaliste gemelle Thora Thacker e Thessaly Thacker; Channing Tatuum è l’attore ballerino Burt Gurney; Heather Goldenhersh è Natalie, la segretaria di Mannix; Alison Pill è la moglie di Mannix; Jonah Hill è Joseph Silvermann, uomo di fiducia dello studio cinematografico.

La regia è ovviamente dei fratelli Joel e Ethan Coen, una regia come al loro solito divertente e sempre ben azzeccata, ed entrambi hanno firmato anche la sceneggiatura. Insomma, in definitiva un film ben fatto, piacevole, in cui si ride e ci si diverte anche senza mai spanciarsi. Il mio voto finale è un 8/10.

Annunci


Categorie:Recensioni

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: