Anticipazioni sul Campionato di Formula Uno 2016

  

Comincia un po’ a delinearsi il prossimo Campionato Mondiale di Formula 1, e si sciolgono alcuni nodi. Negli ultimi mesi si erano registrati diversi malumori a livello di team, ed erano stati prospettati diversi cambiamenti per il prossimo anno. Ad esempio si era arrivati al culmine nei litigi fra Redbull e Renault, si erano registrati continui litigi fra piloti dello stesso team e anche fra qualche pilota e il proprio team. Tutte situazione che avrebbero dovute essere affrontate e risolte entro l’anno.

Partiamo dalla Redbull. Il suo rapporto con la Renault era ormai virtualmente concluso da molti mesi, con la scuderia intenta da settembre a portare avanti colloqui con altri motoristi per garantirsi una fornitura per il 2016. Ma le richieste erano ben specifiche: una power unit in grado di aiutare la Redbull nella lotta per il titolo mondiale, quindi una fornitura ufficiale con tutti gli ultimi aggiornamenti. I primi a cui hanno provato a bussare sono stati quelli della Mercedes, che hanno risposto picche. Poi hanno provato a chiedere alla Ferrari, che però non ha garantito i materiali perfettamente uguali a quelli della scuderia ufficiale. Infine hanno provato anche con Honda ma Ron Dennis, patron della McLaren-Honda, ha posto il veto.

Alla fine la quadratura del cerchio è arrivata con un escamotage. Le power unit alla Redbull continuerà a fornirle direttamente la Renault, come del resto era negli accordi visto che il contratto di fornitura scadeva a fine 2016, ma verranno rimorchiate col nome Tag-Heuer. Questo salva la partecipazione del team al prossimo campionato, ma salva anche la faccia al presidente della Renault che aveva annunciato come non volesse più fornire i motori alla Redbull dopo le tante critiche subite. Piccolo dettaglio la rivincita su Dennis che aveva posto il veto sui motori Honda: Tag-Heuer era infatti uno sponsor McLaren, ora passato a Redbull.

Renault però non esce di scena ufficialmente in questo modo. Anzi, raddoppia: infatti ha rilevato il team Lotus, in piena crisi finanziaria, che dal prossimo anno diversa il team ufficiale Renault. Del resto Ghosn, presidente Renault, aveva più volte spiegato in passato che restare solo in veste di motorista non dava quel ritorno di marketing sperato, mentre in impegno diretto era si più oneroso ma rappresentava anche una vetrina migliore. Dopo l’annuncio hanno rimandato a gennaio le comunicazioni ufficiali sui dettagli del nuovo team, compresi i piloti: Grosjean infatti l’anno prossimo correrà per il team Haas, mentre Maldonado dovrebbe restare.

Ma il mercato motori non si ferma qui. Già detto della debuttante Haas che userà le power unit della Ferrari, anche la Toro Rosso ha ufficializzato per il 2016 il ritorno alle power unit di Maranello nella specifica fine 2015. Come contraltare invece la Manor Marussia termina la collaborazione con Ferrari e dal prossimo anno passerà a essere equipaggiata con le power unit della Mercedes. Questo avrà ripercussioni anche sui piloti: se la Toro Rosso ha confermato sia Verstappen che Sainz, alla Manor non hanno comunicato nulla, ma probabilmente almeno uno dei due piloti sarà un giovane proveniente dalle squadre junior che gravitano nell’orbita Mercedes.

Chiudo riportando una specie di “minaccia”. La fa intuire Toto Wolff, team principal della scuderia Mercedes, e si rivolge ai suoi due piloti: ”…Abbiamo deciso di avere due piloti alla pari per far progredire il team più in fretta e meglio, tre anni fa è stata una decisione consapevole. Andando avanti, valuteremo se sarà ancora il miglior assetto per il team. Siamo in difficoltà a volte, vinciamo le gare alla domenica e abbiamo sempre un pilota arrabbiato. tutto ciò si trasmette al team ed è qualcosa alla quale dovremo mettere fine”. Insomma per Wolff uno dei punti deboli del team è proprio la dinamica dei rapporto fra i due piloti e di conseguenza fra i piloti e la scuderia, un problema non da poco se si vuole preservare l’armonia per lavorare in modo proficuo. Altre scuderie in passato scelsero di puntare su un solo leader e su un secondo pilota gregario, succederà questo anche in Mercedes?

Annunci


Categorie:Motori, Sport

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: