Casa Europa

Si è appena concluso il vertice di Malta fra Unione Europea e Paesi africani. Un vertice che aveva l’obiettivo di affrontare e provare a risolvere la questione dei migranti, delle tante persone che partono in cerca di una vita migliore, di quelle che muoiono provandoci, di quelle che vengono poi respinte. Juncker dice che di questo passo i migranti già in Europa verranno redistribuiti fra tutto i Paesi europei solo a fine secolo, indice di come non ci sia unità sulle strategie da adottare. Ma intanto il mondo là fuori va avanti, prosegue col suo carico di cinismo, di violenza, di morte. E noi, Europa, questi migranti li accogliamo così (foto della Associated Press).

   Centro di identificazione a Calais, Francia
  Profughi alla stazione a Budapest, Ungheria

  Centro di identificazione, isola di Lesbo, Grecia

  Confine fra Croazia e Slovenia

  Il muro di filo spinato al confine della Slovenia

  Soldati sloveni costruiscono un muro di filo spinato

  Un ragazzino al centro di identificazione di Calais, Francia

   Profugo al confine fra Slovenia e Austria

  Il muro dell’Ungheria

  Militari ungheresi costruiscono il muro contro gli immigrati

  Ronda presso il muro ungherese

Annunci


Categorie:Attualità, Politica

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: