Perché Sala vi fa così schifo?

 

Lo so, il titolo è un po’ provocatorio, ma vedendo la levata di scudi di una parte del centrosinistra contro Giuseppe Sala mi è venuto spontaneo. Non serve che io ribadisca la mia avversione al mito della buona società civile che si sostituisce alla casta cattiva dei politici per salvare la cosa pubblica, non voglio mutare questa mia opinione: come ho già scritto ce l’ho con questo giudizio a blocchi (politici = male, società civile = bene) che trovo molto populista e fuorviante. Le persone oneste ci sono anche fra i politici e i ladri ci sono anche nella società civile.

Non so se Sala possa essere o no un buon sindaco di Milano. È un buon manager, una persona esperta nel suo lavoro, ma del resto lo sono più o meno tutti quelli che vengono catapultati in politica: anche De Magistris, primo cittadino di Napoli, era un bravo magistrato, ma fino ad ora si è rivelato un sindaco non all’altezza del compito che lo aspettava. Si poteva saperlo a priori? Sicuramente no, ci mancherebbe: per formulare certi giudizi serve mettere alla prova le persone, l’unica cosa sbagliata è ammantarla del compito di “salvatore della patria”. In questo il Pd con Sala sbaglia, perché sembra voler comunicare la stessa cosa, ovvero che il manager di Expo sarà il salvatore della città, unico prosecutore possibile del buon governo impostato da Pisapia.

Ma una parte della coalizione di centrosinistra non ci sta, e guarda Sala come a un corpo esterno. Ho letto addirittura qualcuno rinfacciargli di non essere parte di quella onda arancione che ha portato al successo Giuliano Pisapia. Questo significa che gli eventuali eredi di questa stagione amministrativa saranno da cercare solo all’interno di questa onda? Vuol dire che chiunque non ne abbia fatto parte sarà automaticamente giudicato inadeguato? Tra l’altro il timore che esprimono è quello che Sala venga imposto evitando le primarie, ma a quanto risulta le primarie continuano a essere confermate. E allora che problema c’è alla sua partecipazione? Se queste persone sono così convinte che gli elettori vogliano una persona che ha fatto parte dell’onda arancione che ha eletto Pisapia, come ad esempio sostengono quelli che spingono per Majorino, allora la partecipazione di Sala si concluderà in un nulla di fatto.

  
Sembra quasi un ragionamento corporativista quello dei Majorino’s People, soprattutto da un’area politica che in passato a Milano ha sostenuto candidature ben più discutibili di quella di Sala. Vogliamo ricordare le primarie cittadine del gennaio 2006? Allora il centrosinistra candidò Dario Fo, sostenuto da Rifondazione Comunista, Milly Moratti, sostenuta da una lista civica e dai Verdi, Davide Corritore, allora amministratore delegato di Swg che correva come indipendente, e poi Bruno Ferrante, il prefetto di Milano, sostenuto dagli allora DS e dalla Margherita. Tutte figure civiche, tutte figure non propriamente legate ai partiti, nessun politico. Nessuno di loro poi divenne sindaco, infatti vinse il centrodestra con Letizia Moratti, ma io mi chiedo: non è curioso come allora si pescarono candidati solo fuori dal partito? A quelli che oggi sostengono si debba guardare solo alle buone pratiche interne chiedo: nel 2006 non ne esistevano?

Anche allora un candidato era considerato come un “corpo estraneo alla sinistra”: era Bruno Ferrante. Come non ricordare allora le parole di Franca Rame sul prefetto: «Nella sinistra ci si dà del tu. Quando lui mi dà del tu mi sento a disagio . È stato vice capo della Polizia. La sinistra, quella vera, quella pulita, non ha niente da spartire con lui. La sinistra pulita non può votare per Ferrante. Alla sinistra gli si è rimpicciolito il cervello». Una presa di posizione simile a quella che molti oggi adottano verso Sala, sebbene con contenuti diversi. Una posizione condivisa oggi dai sostenitori di Pierfrancesco Majorino, assessore nella giunta Pisapia e candidato alle prossime primarie per determinare il candidato sindaco di Milano. Quello stesso Majorino che, da segretario cittadino del Pd, si augurava la partecipazione di Ferrante, ovvero di quello che era considerato “corpo estraneo”. Corsi e ricorsi storici.

Lo so già, ora qualcuno penserà che io sia dalla parte di Giuseppe Sala: ecco, no. No, io sono dalla parte della possibilità di scelta degli elettori, che è diverso. Se una parte del Pd pensa che Sala sia il miglior candidato possibile, allora dovrà avere la possibilità di candidarlo e sottoporlo al vaglio dei cittadini, anche se non ha avuto a che fare direttamente con l’amministrazione attuale. Io rivendico il diritto di Sala, e di chi lo sostiene, di vederlo candidato, in barba a chi ha già avviato presunte campagne di delegittimazione. Non so se Sala possa essere o no un buon sindaco, così come non so se possano esserlo Pierfrancesco Majorino o Emanuele Fiano, altri due candidati alle primarie del prossimo anno. Posso farmene un’idea ma, come per chiunque, sarebbe un giudizio personale e non assoluto. Sentire invece quelli che sono sicuri che tizio sarà un pessimo sindaco e caio invece uno bravissimo, lo trovo senza senso.

Resto con la mia domanda iniziale: perché Sala vi fa così schifo? Fosse un completo inetto potrei anche capirlo, partirebbe da un background lavorativo inesistente e dopo aver dimostrato scarse se non inesistenti capacità, ma non è affatto il suo caso. Non voglio nemmeno credere alla teoria del corpo estraneo, che già trovavo comica in passato, soprattutto se poi si sostiene la necessità di coinvolgere la società civile. Paura che sia un candidato troppo forte perché appoggiato dalla maggior parte del Pd? Beh anche Stefano Boeri nelle primarie del 2010 era il candidato favorito, ma perse proprio contro Giuliano Pisapia che poi andò a vincere contro la Moratti nelle elezioni comunali del 2011. Piuttosto che provate a delegittimare gli altri, perché ognuno non prova a promuovere il candidato che vuole sostenere? Potrebbe essere un’attività più proficua rispetto al denunciare presunti e inesistenti complotti.

Annunci


Categorie:Politica

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: