Alfa Romeo Giulia sta arrivando

 

Siamo al 23 giugno, alla vigilia del grande evento targato Alfa Romeo. Un evento importante perché sancirà non soltanto il lancio di una nuova vettura, ma tutta una serie di grosse novità destinate a impattare fortemente nella percezione di questo Marchio.

Quello che si sa è veramente poco: si sa che ci sarà il ritorno alla trazione posteriore, si sa che ci saranno dei nuovi motori, si sa che la nuova vettura sarà una berlina che segnerà il definitivo ritorno di Alfa Romeo sul mercato americano. Si sa che verrà usato un nuovo specifico motore V6 benzina, probabilmente biturbo, sviluppato dalla Ferrari e in grado di erogare oltre 500 cavalli; si sa che probabilmente verrà utilizzato il nuovo 2.2 quattro cilindri turbodiesel da oltre 210 cavalli, offerto con step di potenza anche inferiori, e che probabilmente al top vedrà il 3.0 V6 turbodiesel con potenza aumentata a oltre 300 cavalli; si sa che come motore d’attacco dovrebbe esserci il solito 2.0 benzina 4 cilindri con potenze comprese fra i 180 e i 300 cavalli.

Sul resto, motori a parte, ci sono solo mere speculazioni. Anche l’estetica è praticamente sconosciuta: il teaser in alto non è confermato da nessuno, e le uniche foto circolate dei muletti visti per strada erano con carrozzerie della Maserati Ghibli pesantemente camuffate. La linea è rimasta pressoché top secret a chiunque, nessuna fuga di notizie, cosa che non fa altro che aumentare l’hype attorno a questa presentazione. Aggiungiamoci che la presentazione avverrà al rinnovato Museo Alfa Romeo ad Arese, e che cadrà nel 105º compleanno della Casa del Biscione, eccovi serviti un piatto irresistibile per gli amanti delle auto.

  
Certamente le aspettative sono alte, quasi altissime, e tutto questo mistero contribuisce a tenerle su livelli stratosferici. Nel caso l’estetica non dovesse essere convincente l’effetto boomerang potrebbe essere dietro l’angolo, pregiudicando proprio il primo passo di un cammino molto importante. Personalmente sono molto curioso di vedere come sarà questa vettura, quali saranno i suoi punti caratteristici di forza. Su questo sito potete trovare tutta una serie di informazioni raccolte per la rete sulla futura Giulia (anche se il nome, lo ricordo, non è confermato) con un interessante rendering partito dalle foto di alcuni muletti, anche se quello di Masera pare più un ibrido con l’anteriore simile a una BMW Serie 3 e il posteriore in stile Audi. Da ricordare che pure il nome, Giulia, è incerto, con Marchionne che ha dato a intendere che potrebbe essere diverso.

I dettagli restano comunque pochi. Si sa che la piattaforma sarà quella chiamata Giorgio, che permette trazione posteriore e trazione integrale. Si dice che non saranno previste al momento delle versioni station wagon (ma io magari sogno una versione shooting brake tipo Mercedes Cls). Si dice saranno presenti sia il cambio tradizionale, sia quello automatico che il TCT a doppia frizione. Potrebbe esserci una versione ibrida.

Ciò che si sa è che i primi modelli di pre serie sono già allestiti e pronti. E che una volta presentata, la nuova vettura darà bella mostra di se a Expo. Vi lascio con quella che pare una trovata pubblicitaria per il lancio della vettura: l’immagine di un pastore tedesco (chissà come mai) che guarda uno spazio bianco con la scritta “Qualcosa di nuovo sta arrivando”. Che sia davvero la volta buona? Voi cosa vi aspettate?

  

Annunci


Categorie:Motori

Tag:, , , , , , , , ,

1 reply

Trackbacks

  1. Presentata la nuova Alfa Romeo Giulia | Iperattivo Categorico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: