Le auto usate

mercato-auto-usate-maggio-2013

Capita che ogni tanto qualcuno mi chieda consiglio sull’acquisto di un’autovettura. Sarà perché sono molto appassionato, sarà che per un periodo ho bazzicato il mondo delle auto (e delle corse agonistiche), diversi amici mi considerano un banco di confronto per discutere di qualità delle auto, resistenza, longevità, affidabilità, costi manutenzione, opportunità di acquisto. E io sono felice di poter aiutare, per quanto mi è possibile. Ecco, qualcuno ha provato a chiedermi una specie di lista di regole da seguire quando si acquista un’auto usata, utile per non farsi fregare, e io ho cominciato a pensarci e a ripensarci.

Va detto che in rete si trovano facilmente articoli che insegnano alcuni trucchetti utili quando si compra un’auto usata. Ad esempio questo di Alla Guida raccoglie alcuni suggerimenti di buon senso, anche se non tutti si possono seguire. Del tipo, ok prendere il numero di telaio andare alla Casa madre dell’auto per controllare se ha fatto tutti i tagliandi e le manutenzioni previste, ma se il precedente proprietario non li ha fatti alla Casa madre allora non lo potremo mai sapere. Alcuni sono semplice buon senso: fare un giro di prova e ascoltare eventuali rumori strani, provare i freni per assicurarsi che frenino bene, controllare che il climatizzatore funzioni e non sia da ricaricare, controllare lo stato delle tappezzerie interne. Così come il controllare all’ACI o al PRA che non ci siano ipoteche sul mezzo.

Ma fondamentalmente credo che valga principalmente una sola regola aurea: serve culo. Quando si acquista un’auto usata, serve culo, fortuna. In alternativa serve conoscere personalmente il precedente proprietario, in modo da poter essere sicuri su come è stata tenuta l’autovettura e su quelli che sono i suoi eventuali problemi. Ma se non lo si conosce, se non si conosce nemmeno il concessionario dove è in vendita la vettura, allora la fortuna gioca un ruolo fondamentale: perché i concessionari possono raccontare le cose al meglio possibile ma alla fine il loro scopo è vendere e non fare opere di carità. Ciò vuol dire che si rischiano solo fregature? Si e no, dipende da chi ci troviamo di fronte.

Prendere me: anch’io ho comprato un’auto usata. Una Lancia Delta per la precisione, un’auto che mi ha sorpreso in positivo: comoda, potente (ha un 2.0 Jtdm da 165 cavalli), molto spaziosa, ideale per viaggiare. La comprai da un concessionario che vendeva auto tedesche, di una Casa che produce auto lussuose, e non sto parlando della BMW. Comunque sia, da un concessionario simile mi aspetto qualità, affidabilità, onestà: l’auto mi venne presentata come perfetta, nessun problema, solo un piccolo graffio sul paraurti. Invece una volta acquistata scoprii che l’olio motore non era stato probabilmente cambiato ma soltanto filtrato, e dopo appena 7.000 chilometri fui costretto a cambiarlo e a far ripulire il filtro antiparticolato. Alla concessionaria mi dissero che era stata colpa dell’utilizzo che ne facevo della vettura, peccato che dopo di allora io abbia percorso altri 48.000 chilometri senza altri problemi all’olio, e sempre utilizzando l’auto nella medesima maniera. Scoprii anche che una pastiglia di un freno era consumata male tanto che si spaccò durante un viaggio, mentre ero in autostrada. Cambiai per sicurezza tutte le pastiglie di tutti e quattro i freni.

Avevo tutte le garanzie del caso, tutte le prove che le manutenzioni erano state fatte regolarmente, feci tutti i controlli, eppure presi alcune fregature. Nulla di grave, sia chiaro, ma non tutto era perfettamente in ordine come mi era stato detto. Avessi saputo chi era il precedente proprietario avrei potuto avere qualche indizio in più sulle condizioni della vettura: una corretta manutenzione e un coretto utilizzo del mezzo possono permettere una vita lunghissima all’auto, con percorrenze incredibili. Si possono fare centinaia di migliaia di chilometri con una macchina, spesso noi le cambiamo soltanto perché le consideriamo vecchie, o stanche, spesso a causa di una pessima manutenzione. Un’altra cosa di cui ricordarsi: non sempre un chilometraggio alto determina un’auto dalla scarsa prospettiva di vita.

Ce ne da un esempio questo articolo di Quattroruote, dove si parla di automobili che sono prossime (o hanno sorpassato) la soglia dei 500.000 chilometri. Un articolo che aiuta a smentire un vecchio luogo comune che vede le auto con alti chilometraggi come ormai inutili e inservibili. È falso, o almeno parzialmente falso: dipende dallo stato in cui sono state tenute. In Asia o nei paesi dell’Africa non è strano vedere automobili con percorrenze che passano il milione di chilometri, è notizia ormai comune di quel tedesco che con un fuoristrada Mercedes Classe G ha percorso il giro del mondo facendo (appunto) quasi 1 milione di chilometri. Esempi rari? Non direi proprio.

Gli esempi sono tanti e vari. Si da una Volvo 940 Polar con 857.000 km a una Daewoo Matiz a gpl con 513.000 km; da una Fiat Marea con 585.000 km a una Ford Escort con 600.000 km; da una Mercedes E 250 TD con 527.000 km a una Citroen XM 2.5 TD con 720.000 km. Tra l’altro, se mi si permette una punta di nazionalismo, su 24 autovetture presentate ben 9 sono italiane, di cui 8 che usano lo stesso motore (il 1.9 Jtd) o il medesimo blocco motore (il 2.4 Jtd). Un discreto riconoscimento per il tubodiesel italiano, ancora oggi usato con la cilindrata aumentata a 2.0, il motore che monta la mia Delta. Insomma, se trovate in vendita delle auto con circa 200.000 km non pensate che siano obbligatoriamente a fine carriera, valgono sempre le regole sopra esposte: se la manutenzione è stata fatta bene e correttamente, saranno vetture ancora in grado di darvi delle soddisfazioni.

In definitiva non abbiate paura a comprare auto usate, ma abbiate l’accortezza di controllare più cose possibili e di non fidarvi totalmente di quello che vi dicono. Usate anche un po’ l’istinto per cercare di “capire” chi avete di fronte, per valutare se abbiate a che fare con persone corrette o se invece vi nascondono qualcosa. E buona fortuna a tutti quanti.

Annunci


Categorie:Motori

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: