Italicum, atto finale

italicum

Anche per l’Italicum siamo arrivati alla stretta finale. La tanto discussa legge elettorale, che qui ci viene ben illustrata da Il Post, arriva al suo ultimo passaggio alla Camera portandosi dietro lunghissimi strascichi polemici. Praticamente solo il Pd, o meglio solo una sua parte, continuano a volerla, mentre tutti gli altri hanno magicamente cambiato idea dopo l’ultima votazione in Senato. Minoranza del Pd compresa.

E qui Renzi torna a mostrare i muscoli. Con una mossa formalmente legale e permessa, ma moralmente dubbia, pone la fiducia sulla votazione dell’Italicum per blindarsi da eventuali sorprese. Come detto lo può fare, nulla glie lo vieta, ma l’immagine che se ne ricava è delle peggiori: un premier che pur di ottenere quello che vuole schiaccia senza grosso riguardo chi gli si parla dinnanzi. Prima di proseguire però, un paio di considerazioni personali su questa legge elettorale.

Sostanzialmente l’Italicum mi pare quasi accettabile. Certo non posso dire di esserne un sostenitore, anche perché alcune cose proprio non le condivido: non mi piacciono le candidature multiple, che considero dannose per il legame fra eletti e elettori; non mi piace il mix fra capilista bloccati e preferenze, perché aggiungono confusione negli elettori (provate a chiedere loro semplicemente del voto disgiunto, se sanno esattamente come farlo); non mi piace la soglia di sbarramento così bassa, che avrei preferito di qualche punto più alta. Ma così è stata mantenuta, è così verrà votata.

Dicevamo delle opposizioni, minoranza Pd inclusa: al Senato Forza Italia e Ncd votarono l’Italicum, tranne una parte della minoranza Pd (non tutta) e alcuni senatori di Ncd e Forza Italia. Alcuni, non tutti, giacché come detto i due partiti votarono a favore. Ora, alla Camera, cambio di registro: questa legge elettorale è sbagliata, pericolosa, per alcuni apre addirittura le porte a un nuovo fascismo, a una nuova dittatura. Le opposizioni (interne e esterne) stanno quindi incardinando la lotta a questa legge sui binari della libertà, del colpo di Stato, della dittatura.

Ecco, no, ma manco per idea: berciare al rischio fascista è quasi un regalo a Renzi. Come dice bene Michele Fusco su Gli Stati Generali, dare a Renzi del dittatore è ridicolo. Tra l’altro aggiunge un post scriptum che da un punto di vista interessante proprio sul voto di fiducia sull’Italicum:

“Com’era ampiamente prevedibile, Matteo Renzi ha messo la fiducia. Prevedibile anche la bagarre. Ma tutto ha finalmente una sua logica e una sua chiarezza: il premier ha paura, dunque “forza” la situazione, i suoi oppositori – interni ed esterni – hanno la possibilità di mandarlo a casa. Questo in una dittatura non accade.”

Direi che Fusco spazza via in modo inequivocabile questa boutade del rischio dittatura, o “democratura”, per dirla alla Scalfari. Resta la questione se la nuova legge elettorale in se sia buona o no, e se sia migliorabile successivamente alla sua eventuale entrata in vigore. E qui si torna alle richieste di opposizione e minoranza Pd, che puntano a coinvolgere maggiormente gli elettori nelle scelte dei candidati. Come poterlo fare, se la legge elettorale venisse così votata? La risposta, incredibilmente, è pure più semplice di quanto ci si possa immaginare.

Si chiama “Legge sui Partiti”, e venne già proposta nel 2013. Ne scrivevo nel gennaio del 2014 chiedendo conto di dove fosse finito quel disegno di legge. Torno qui a richiederlo: che fine ha fatto? Perché questa proposta risolverebbe diversi problemi dell’Italicum, tipo le candidature scelte dalle segreterie: questa proposta di legge stabilisce le primarie per legge, quindi restituisce la scelta delle candidature agli elettori. Sarebbe un completamento dell’Italicum. Possibile che nessuno ci stia pensando?

Annunci


Categorie:Politica

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

1 reply

Trackbacks

  1. Caro Pd, quando inizierai a essere un vero partito? – Iperattivo Categorico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: