Civati, le stranezze e le contraddizioni

Pd: Civati in Campania davanti termovalorizzatore di Acerra

Pippo Civati rappresenta per me un’incognita difficilmente compensabile e un po’ contraddittoria. Non politicamente, lì la sua posizione è chiara come il sole: critica su ciò che fa il governo, critica su ciò che fa il Pd, ovvero il suo partito, costruttiva per orientarsi a sinistra. E fin qui nulla di male, ci mancherebbe altro. Le contraddizioni però ci sono, e non nascono dal posizionamento ideologico ma da alcune sue ultime prese di posizione.

La prima è l’annuncio dell’addio al Pd a primavera. Eravamo a gennaio e il Pd era nel pieno delle polemiche nate dopo le primarie fatte in Liguria per il candidato presidente alle regionali, dove vinse Raffaella Paita contro Sergio Cofferati. Quest’ultimo se ne andò, denunciando che il voto era stato pesantemente inquinato, e Civati annunciò che a queste condizioni se ne andrà via anche lui. Diceva: “Non ho chiesto ai miei di uscire dal partito, ma come me c’è chi non regge più. Il deputato genovese Luigi Pastorino, ad esempio”.

Civati si riferisce a degli iscritti Pd che poi effettivamente usciranno dal partito. Ma non solo: usciti dal partito candideranno proprio il prima citato Pastorino per le elezioni regionali, creando una coalizione di sinistra insieme a Sel, ai resti de L’Altra Europa con Tsipras e a vari movimenti civici. Oggi, quindi, fra i candidati troviamo la dem Paita e l’ex dem Pastorino. Ma che c’entra Civati con un fuoriuscito dal partito che ha deciso di candidarsi contro il Pd?

C’entra perché pare parteggi per lui. A mezza bocca lo conferma l’Huffington Post, che riporta queste parole di Civati: “Non sono ligure, né sto facendo campagna elettorale per Pastorino. Però non posso essere ipocrita: non condivido molto con Paita mentre a Pastorino voglio bene”. Una frase ambigua, corroborata da un altro fatto: l’associazione È Possibile di Civati sosterrà Pastorino. Ma come: l’associazione che fa capo a un iscritto Pd, che contiene tanti iscritti al Pd, che sostiene un candidato non del Pd? Ma non era vietato dallo Statuto del Partito Democratico questa cosa, pena l’automatica esclusione dal partito stesso dei tesserati coinvolti?

Liguria Possibile

Forse questo è il primo passo dell’uscita di Civati dal partito, quella uscita minacciata a gennaio. E Pastorino in qualche modo conferma la cosa, affermando che in tanti a sinistra osservano questo “esperimento ligure” per capire poi se sia esportabile a livello nazionale, magari anche con l’appoggio del nuovo soggetto sociale di Landini. Ma anche su questo Civati ha da ridire.

Pippo risponde a queste speculazioni con un post sul suo blog, dove risponde a fantasiose ricostruzioni di alleanze con Toti in funzione anti Paita. E dove non perde occasione per levarsi qualche sassolino sulla questione Pastorino, scrivendo che “Una parte del Pd fa partecipare alle primarie la destra, vince con il sostegno dichiarato di pezzi di destra, si accompagna nelle liste con figure di destra, ma quello strano è Luca Pastorino che se ne va dal Pd, perché favorisce la destra. […] A me una volta sembra strano, ora non più: cercare la stranezza dove non c’è serve a nascondere la stranezza che è davanti agli occhi di tutti”.

Qui si denunciano stranezze compiendo altrettante stranezze. Lo ricordo ancora: com’è possibile che un’associazione (cito) “nata per mettere a disposizione uno spazio di dialogo, di collaborazione, trasversale alla società e alle appartenenze interne del centrosinistra italiano”, animata da molti iscritti al Pd (anche con ruoli nazionali) sostenga un candidato che corre contro il Pd? Non è anche questa una contraddizione, una stranezza, un classico tenere il piede in due scarpe, o forse in pieno stile italiano si guardano soltanto le contraddizioni degli altri e mai le proprie? Se si chiede chiarezza nelle posizioni, servirebbe anche tenerla questa chiarezza. Fino in fondo.

Annunci


Categorie:Politica

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

1 reply

Trackbacks

  1. E Civati se ne va | Iperattivo Categorico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: