Trans-Eurasian Belt Development

 

Qualche giorno fa avevo scritto sulla meravigliosa e folle idea di fare un Milano-Tokyo in automobile. Subito dopo ho scoperto che esiste qualcuno di ancora più folle con un progetto visionario: costruire un’autostrada fra Europa, Russia e Stati Uniti.

Si chiamerebbe Autostrada Transiberiana, partirebbe da Londra, passerebbe per Berlino, Mosca, Fairbanks, per concludere il suo percorso a New York. Un progetto faraonico, ai limiti del realizzabile, che ha già attratto i commenti del Telegraph e anche del Washington Post. Faraonico è anche il costo, stimato in svariati trilioni di dollari.

Padre del progetto è Vladimir Yakunin, presidente delle Ferrovie Russe, ed è stato presentato durante un meeting all’Accademia Russa di Scienze, a Mosca. Al momento viene ufficialmente chiamata Trans-Eurasian Belt Development, e prevede la costruzione di questa autostrada più o meno lungo il tracciato dell’attuale linea ferroviaria Transiberiana. Ma si prevede anche la costruzione di una nuova linea ferroviaria ad alta velocità, oltre che linee infrastrutturali per gasdotti e oleodotti.

Ci sono però dei punti non del tutto chiari: in Alaska l’autostrada dovrebbe iniziare a Nome, piccolo paesino oggi non raggiunto da nessuna strada. Servirebbe costruire da zero tutto quanto. E poi c’è la questione dello Stretto di Bering: come si intende passarlo? Con un tunnel o con un ponte? Scavando un po’ si scopre che esiste già un altro faraonico progetto per un ponte sullo Stretto di Bering: un progetto per cui la Russia aveva stimato un investimento iniziale di oltre 60 miliardi di dollari, ma di cui ad oggi non si sa più nulla.

In poche parole, qui più che a un progetto ci troviamo di fronte a un sogno, una visione onirica che per il momento non è nemmeno completamente collegata alla realtà. Non so dire quanto siano serie le intenzioni dei russi e quali percentuali di successo possa avere un progetto simile, di certo so soltanto un’unica cosa: nella remota probabilità in cui loro riescano a costruirla, ci sarà da togliersi il cappello e dir loro semplicemente chapeau.

Annunci


Categorie:Attualità

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: