Fiat 500X

Dopo aver scritto della prova della Jeep Renegade, sono andato a vedere (e provare) anche la sua sorellina, la Fiat 500X.

IMG_1736

In comune con la Renegade ha l’aspetto solido, sebbene l’estetica se ne discosti molto: tanto squadrata la Jeep quanto tondeggiante e morbida la Fiat, che soprattutto nella tonalità rossa richiama (come la 500 normale) l’idea di una coccinella. Cura dei dettagli sempre massima, con un’aria più comoda e lussuosa rispetto all’idea più “spartana” e da off-road della Renegade. Ad esempio sul cruscotto dal lato passeggero si perde il maniglione a cui potersi aggrappare e si guadagna un nuovo portaoggetti, una soluzione comoda e pratica.

Che siano strettamente imparentate lo dice il comparto tecnico che è pressoché identico: stessi motori, stessa trasmissione, stesso cambio, sia manuale che automatico a nove rapporti. L’unica differenza motoristica di rilievo è la mappatura del 2.0 Turbodiesel, che ha 170 cavalli per il Renegade mentre soli 140 per la 500X. Cosa che però non influisce minimamente sulla vettura che resta veloce e scattante e, grazie al quid di lussuosità in più, molto comoda nell’uso quotidiano.

IMG_1721

Ampio il bagagliaio, soprattutto se si rinuncia alla ruota di scorta. Al contrario, se si opta per averne una, il volume viene discretamente ridotto facendo diventare il bagagliaio un po’ piccolino. Sottolineo come la ruota di scorta non sia il ruotino classico, ma si possa avere una ruota di dimensioni normali (compresa di cerchio in lega): contando che esposte c’erano modelli con gomme 225/40 raggio 18, potete capire quanto siano grandi e quanto spazio occupino.

La linea è abbastanza filante, piacevole sia all’anteriore che al posteriore, sebbene il lunotto posteriore sia un po’ piccolo e dia qualche difficoltà nelle manovre in retromarcia. Per questo possono essere utili, se non alcune volte salvifici, i sensori di parcheggio. Disponibile (come sul Renegade) anche una telecamera posteriore per visualizzare sullo schermo posto in plancia quello che abbiamo dietro.

IMG_1720

Come detto su strada è sorprendentemente buona, e dimostra un’abitabilità e una comodità incredibili. Sia davanti che dietro lo spazio è tanto, i comandi vari sono ben distribuiti e intuitivi da usare. Buoni anche i prezzi, in linea rispetto all’omologa della Jeep, con un prezzo d’attacco per la 2.0 Cross 4×4 che parte intorno ai 28.100, mentre per la Renegade l’allestimento Latitude 4×4 parte da 27.300.

In definitiva una buona macchina, esteticamente riuscita e qualitativamente buona. Anche i materiali usati per gli interni, al tatto, risultano gradevoli e restituiscono l’idea di qualità e di cura nella scelta. Molto positivi i commenti delle persone presenti, soprattutto di quelli che hanno effettuato un test drive, il che mi fa pensare che il prodotto sia davvero ben riuscito. Non resterà che valutarla alla prova del mercato.

Annunci


Categorie:Motori

Tag:, , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: