Jobs Act e TFR in busta: cosa ne pensano le persone

Tutti fanno un gran parlare del Jobs Act dell’attuale legge di stabilità presentate dal governo Renzi ma io, in maniera assolutamente tranquilla, non lo farò. Non analizzerò queste leggi semplicemente perché non mi sento adatto a farlo, a parte il farne discussioni da bar o da social network, pratica largamente diffusa fra i tecnici da tastiera. Mi limito a linkare questo articolo de Il Post di Davide Maria De Luca In merito alla legge di stabilità, che credo la analizzi abbastanza bene.

Io preferisco concentrarmi sulle reazioni sollevate fra le persone a queste norme, rilevate dai sondaggi SWG. Inizio col Jobs Act:

IMG_0451.PNG

La prima cosa che salta all’occhio è che sia per gli elettori del Partito Democratico, sia per quelli di Forza Italia, questa legge porterà più vantaggi. Il 53% degli elettori Pd, partito di Renzi, la giudicano positivamente, mentre solo il 10% la giudicano negativamente. In controtendenza il M5s: il 48% dei suoi elettori pensano che non porterà né vantaggi né svantaggi. I positivi sono solo l’11%. Una discreta linea di fiducia sulla riforma del lavoro, che pare non risentire troppo delle tante polemiche sentite dalla minoranza Pd e dalle opposizioni.

IMG_0452.PNG

Molto più espliciti in merito queste risposte: ben il 63% degli elettori Pd parteggia per il governo e non per il sindacato. Dato che scende fra gli elettori di Forza Italia, calando al 56%, mentre crolla negli elettori del M5s attestandosi su un modesto 21%. Gli elettori pentastellati, al 50%, non sanno rispondere. Curioso comunque come il sindacato riscuota molto poco consenso, anche e soprattutto a sinistra: segno forse che le loro colpe siano ritenute più gravi anche di quelle della politica?

Passando alla legge di stabilità c’è un argomento che tiene banco: cosa fare del TFR, ovvero la proposta di distribuirlo in busta paga al lavoratore.

IMG_0653-0.PNG

Il 37% degli intervistati vorrebbe lasciarlo in azienda, come è ora. Il 28% invece ne vorrebbe una parte in busta paga e una parte ancora accantonato in azienda, la proposta del 50%-50% fatta proprio dal governo Renzi. Mentre un più “estremista” 15% lo vorrebbe interamente in busta paga, praticamente la proposta di Corrado Passera e di Italia Unica. Sostanzialmente qui l’elettorato è diviso su cosa fare del TFR, con un 43% che (in modi diversi) vorrebbe vederselo accreditato sul proprio conto e non accantonato, contro il 37% che vorrebbe continuare ad accantonarlo.

IMG_0654.PNG

Comunque sia per il 42% dei lavoratori deve essere proprio il lavoratore a scegliere quando e come percepire il TFR, mentre il 33% sottolinea che il pagarlo subito metterebbe in difficoltà le aziende. Solo un 17% afferma che a fronte di un accordo con le banche, questo esborso sarebbe accettabile. Ma la parte curiosa arriva leggendo le risposte dei lavoratori autonomi: il 39% pensa che i lavoratori debbano poter decidere, mentre il punto dei grossi oneri per le aziende e della disponibilità a farlo con un accordo con le banche si attestano su un salomonico 26%.
Insomma, sia per i dipendenti che per gli autonomi sono i lavoratori a dover compiere questa scelta, anche attraverso aiuti da parte delle banche: lo sostengono il 59% dei lavoratori dipendenti e ben il 65% dei lavoratori autonomi.

Anche qui si nota la fiducia nelle scelte e nelle proposte del governo. Una fiducia che rappresenta parte del collante del largo consenso di cui godono il Pd e Matteo Renzi, che pare non conoscere flessioni. Anzi: più viene criticato e ostracizzato per questi motivi (soprattutto dai sindacati), più il suo consenso continua ad aumentare. Segno che ai cittadini piace il suo operato e piacciono le sue riforme?

Seguendo le grosse polemiche innestate dalla minoranza Pd e dalle opposizioni in Parlamento, questi dati mi lasciano un po’ stupito: me li sarei sinceramente aspettati più bassi. Ma probabilmente anche questi rientrano in un quadro di scollamento fra politica e vita reale, con la prima che riesce sempre meno a interpretare la seconda. Cosa che, invece, pare riuscire ancora molto bene a Matteo Renzi.

Annunci


Categorie:Sondaggi

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: