Questioni di storytelling?

SWG fa un’analisi del voto delle europee, estraendo alcuni dati interessanti. Analizzano nello specifico i flussi elettorali, facendo brevi liste di motivazioni sullo spostamento dei voti per i maggiori schieramenti.

20140611-090440-32680926.jpg
20140611-090441-32681192.jpg
20140611-090440-32680605.jpg
20140611-090441-32681468.jpg
20140611-090441-32681736.jpg

Il Partito Democratico raccoglie voti da Scelta Civica, da Forza Italia e dal Movimento 5 Stelle soprattutto grazie allo storytelling attuato da Renzi e dal team di comunicazione del Pd, l’ormai famosa Pd Community. Fiducia in un cambiamento e fiducia in Renzi si ascrivono proprio a questa capacità di creare una narrazione in cui inquadrare gli eventi della realtà e spiegarli secondo una logica di senso.

Il Movimento inizia per qualcuno a scontare l’ingombrante figura di Grillo. Alcuni immediatamente dopo il voto chiesero addirittura un momento di riflessione sul suo ruolo, ma non penso avverranno cambiamenti a tale riguardo. Altro dato importante è quel “In un anno non hanno concluso nulla”, probabilmente più frutto di una cattiva comunicazione di ciò che hanno fatto. Un problema evidenziato dagli stessi Grillo e Casaleggio, che non per nulla hanno esortato maggior collaborazione fra i vari staff comunicazione e gli stessi parlamentari, perché “Il M5S deve assumere una figura di forza di Governo responsabile e moderata nei toni, pur rimanendo inflessibile nei suoi principi e nell’adesione al programma per cui è stato votato”.
Anche per loro si può parlare di storytelling, ma fatto male: una narrazione che non ha saputo descrivere e far passare tutto il lavoro svolto in Parlamento.

Forza Italia sconta soprattutto tre fattori: il primo è che gli elettori reputano Berlusconi non più adatto a guidare il partito, il secondo indica la mancanza di politici validi all’interno del partiti e il terzo è l’incapacità di rinnovarsi e di proporre qualcosa di nuovo. Curioso come uno dei partiti più mediatici e comunicativi si sia trovato in difficoltà a “proporre qualcosa di nuovo”, a narrare una storia credibile ai propri elettori. Anche qui potremmo parlare di un pessimo (se non addirittura mancante) storytelling.

Il Nuovo Centrodestra attrae invece elettori per due motivi: il primo riguarda tutti quelli che ritengono Berlusconi non più adatto a governare (in sostanza voti in uscita da FI), e il secondo riguarda la speranza della nascita di un nuovo centrodestra. Tema della speranza verso il futuro che già ricorreva nell’analisi del voto per il Pd: segno che la positività torna a far breccia nella testa di una parte degli elettori.

Infine la Lega Nord, che somma alcune motivazioni diverse e distanti fra loro ma che sono tutte ricollegate alla narrazione che hanno impostato: profondo rinnovamento (un leader giovane e deciso), lotta contro l’Europa (è antieuro, contro la Ue), comunicazione basica ma efficace (parlare chiaro senza ambiguità) e la classica lotta all’immigrazione.

Qui sotto c’è uno specchietto, diciamo riassuntivo, delle motivazioni di voto al Pd e della diminuzione di consensi del M5s:

20140611-090613-32773170.jpg

Come si può vedere le due maggiori voci che segnano la conquista di voti per il Pd sono la speranza e la fiducia: fiducia in Renzi e speranza di cambiamento. Solo dietro, per una percentuale minima, c’è chi ha scelto il Pd perché ha fatto qualcosa di concreto. Segno che ha pesato molto la narrazione, più che l’effettivamente fatto.

Per inverso al M5s la maggior voce che identifica il non voto al Movimento è quella che imputa loro di non aver cambiato nulla, di non aver concluso nulla. Si torna ancora al peso della narrazione contrapposto a quello delle effettive cose fatte, l’incapacità di comunicare correttamente il lavoro svolto. Parafrasando Alberto Sordi, “Ma ‘ndo vai, se lo storytelling non ce l’hai…”

Annunci


Categorie:Sondaggi

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: