Viva la libertà

20140507-084919.jpg
…In fondo la politica e il cinema non sono così lontani, sono due mondi in cui il bluff e il genio coesistono, e spesso non è facile distinguerli…

[…]

…Oggi vi parlerò della catastrofe. Un grande filosofo francese ha detto che la catastrofe è l’unica vera risorsa del sud. Oggi possiamo vedere come essa sia divenuta l’unica vera risorsa della società italiana, la quale non sembra avere per se altro programma che vivere sull’orlo di un abisso. Non facciamo che sentire di nuove catastrofi, vere o presunte. Non facciamo che assistere a una politica, a un’industria che prosperano sulla catastrofe. Mi chiedo come la gente possa tollerare tutto questo. E infatti comincio ad averne abbastanza. Ma, a proposito di catastrofi, voglio dire una parola anche sul mio partito. Noi, che dovevano essere i primi ad opporci a questo andazzo, siamo stati troppo morbidi, incerti, indecisi, vacui, disponibili, in una parola, complici. Siamo stati senza una voce chiara. Anche se di tanto in tanto qualcuno provava a parlare, la gente non sentiva niente. Posso assicurarvi che d’ora in poi non sarà più così. Io sono qui per far si che domani non si dica: i tempi erano oscuri perché loro hanno taciuto…

[…]

…Il consenso giovanotto, il consenso è una cosa seria, non ha niente a che fare con le alleanze. L’unica alleanza possibile oggi, è con la coscienza della gente…

[…]

…C’è una parola che mi è particolarmente cara, e qui non c’è. Passione. Una parola chiave non solo per la politica, ma anche per la vita. Ascolta, sto parlando proprio a te. Tu dici: per noi va male. Il buio cresce. Le forze scemano. Dopo che si è lavorato tanti anni noi siamo ora in una condizione più difficile di quando si era appena cominciato. E il nemico ci sta innanzi più potente che mai. Sembra gli siano cresciute le forze. Ha preso una apparenza invincibile. E noi abbiamo commesso degli errori, non si può negarlo. Siamo sempre di meno. Le nostre parole d’ordine sono confuse. Una parte delle nostre parole le ha travolte il nemico fino a renderle irriconoscibili. Che cosa è errato ora, falso, di quel che abbiamo detto? Qualcosa o tutto? Su chi contiamo ancora? Siamo dei sopravvissuti, respinti via dalla corrente? Resteremo indietro, senza comprendere più nessuno e da nessuno compresi? O contare sulla buona sorte? Questo tu chiedi. Ma non aspettarti nessuna risposta oltre la tua…

Viva la libertà
Roberto Andò

Annunci


Categorie:Citazioni

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: