NonRecensione – 53: Captain America, The Winter Soldier

20140401-073912.jpg
Come sapete sono un appassionato dei film sui supereroi Marvel, quindi l’uscita del secondo film su Captain America non poteva lasciarmi indifferente. Senza perdere tempo, vado subito a vedere i voti che sta raccogliendo: su Mymovies gli assegna un 3,42/5; Comingsoon un 7,9/10; Imdb un 8,3/10.

La storia si ambienta ai giorni nostri, e vede protagonista Captain America, accompagnato da Vedova Nera e Nick Fury, con un supporto di un veterano di guerra chiamato Falcon. Lo Shield sta portando avanti un ambizioso progetto, quello di mettere in orbita tre Helicarrier che serviranno a prevenire ogni tipo di rischio per la sicurezza del mondo, ma questo progetto non si rivelerà così buono anche per via della compromissione dello stesso Shield, che si rivelerà ampiamente “contaminato” da persone fedeli all’Hydra, l’organizzazione che lo stesso Captain America pensava di aver sconfitto durante la Seconda Guerra Mondiale uccidendo Teschio Rosso. Fury verrà colpito a morte, e il capitano e Vedova Nera si troveranno praticamente da soli a dover combattere contro la parte deviata dello Shield. Ad aggravare la situazione ci sarà questo misterioso Soldato d’Inverno, un soldato con una forza pari a quella di Captain America, con cui ingaggerà combattimenti all’ultimo sangue. Ma questo soldato ha un passato, sebbene egli non lo ricordi, che lo lega a doppio filo proprio con Captain America…

La storia del film non è originalissima, ma è funzionale ad un film di azione in cui inseguimento, combattimenti e scene spettacolari la fanno da padrone. Appare quasi come interlocutorio a funzionale al sfondo capitolo del film sugli Avengers, in uscita il prossimo anno, e questo essere un po’ un film di “secondo piano” non rende buona giustizia ad un supereroe che aveva avuto un debutto molto interessante e elaborato, sicuramente di livello superiore. Di interessante c’è la battaglia interiore di Captain America, diviso fra il continuare a essere un ligio soldato che esegue tutti gli ordini, e la spinta a chiedersi se ciò che sta facendo mira davvero alla sicurezza delle altre persone, o solo a un maggiore potere di controllo. Curioso e simpatico “omaggio” sulla lapide di Nick Fury, interpretato da Samuel L. Jackson, dove si legge l’incisione ”Ezechiele 25-17”, una citazione che avrà fatto sorridere il buon Quentin Tarantino. Anche stavolta Stan Lee fa un piccolo cameo: interpreta un inserviente del museo che celebra Captain America, che si lamenterà della sparizione dello storico costume del supereroe.

Discreto il cast: il già citato Samuel L. Jackson è Nick Fury; Chris Evans è Steve Rogers, alias Captain America; Sebastian Stan è Il Soldato d’Inverno; Scarlett Johansson è Natasha Romanoff, alias Vedova Nera; Anthony Mackie è Sam Wilson, alias Falcon; Robert Redford è Alexander Pierce, segretario dello Shield; Frank Grillo è Brock Rumlow, agente dello Shield; Cobie Smulders è Maria Hill, altro agente dello Shield; Toby Jones è lo scienziato dell’Hydra, Armin Zola; Emily VanCamp è l’agente 13 dello Shield, vicina di casa di Captain America; e Georges St-Pierre è Georges Batroc, pirata francese che ad inizio film dirotta una nave dello Shield.

La regia questa volta è affidata a due persone, Anthony e Joe Russo, già autori di “Tu, io e Dupree”, che riescono a dare un gran ritmo al film, con un dinamismo che tende a non lasciare punti morti, anche se personalmente mi è piaciuto meno del primo capitolo. Il mio giudizio personale è di un 8/10, consigliato a tutti gli amanti del genere, soprattutto se interessati a vedere The Avengers 2. Come al solito per questi film, un suggerimento è imprescindibile: non abbandonate la sala fino alla fine dei titoli di coda.

Annunci


Categorie:Recensioni

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: