Sperimentazione e violenza

Non ho volutamente detto niente nella diatriba che ha visto al centro la difesa della sperimentazione sugli animali ad opera di una ragazza malata, Caterina Simonsen, studentessa di veterinaria, anche perché ammetto che sulla questione penso di non avere adeguate conoscenze per prendere inequivocabilmente una posizione. Sento di dovermi ancora informare, di dover ancora capire parecchie cose, quindi preferisco sospendere il mio giudizio.

Ma un dettaglio di questa faccenda, non so quanto direttamente collegato con le polemiche avviate proprio da questa ragazza, mi ha lasciato basito:

20140107-165707.jpg

Questa è la foto di un volantino apparso a Milano, quartiere Piola, zona Città Studi. In un dibattito, in ogni dibattito, penso debba avere spazio e dignità ogni idea, ogni posizione. Penso che combattere una battaglia ideologica debba permettere di usare ogni mezzo possibile per far prevalere quella idea. Non penso però che si debba arrivare a pubblicare indirizzi di casa e numeri telefonici di qualcuno, auspicando che chi legga riversi su quella persona insulti e minacce. Lo trovo intollerabile, inconcepibile. Una di quelle cose che ti fanno istintivamente incazzare.

Ne parlano sia Giornalettismo che Tempi. Una parte di me, in fondo, ma molto in fondo, vorrebbe pensare che sia soltanto un pessimo scherzo. O che sia un fotomontaggio creato da qualcuno in vena di perder tempo. Così fosse si potrebbe anche parzialmente ridimensionare il fatto. Invece pare che sia vero. Tutto tristemente vero.

Sono manifesti di una cattiveria incredibile, indescrivibile, che arrivano proprio in un momento in cui si parla molto di violenza sul web e nella mondo reale, dopo i tanti messaggi odiosi rivolti a Bersani. Anche se questi, per me, sono drammaticamente più gravi.
Ho ammesso prima che per questioni come la sperimentazione animale sento ancora il bisogno di capire. Ma affermo senza esitazione che questa violenza non la tollero in nessun modo.

Edit:

Su Il Giorno di oggi 8 dicembre Paolo Mocavero che è presidente dell’associazione Centopercentoanimalisti afferma come quei volantini non siano opera di gruppi animalisti.
Devo dargli ragione: per me, chi ha fatto questa azione, è solo un coglione.

Annunci


Categorie:Attualità

Tag:, , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: