Cosa manca?

20130919-093050.jpg
Fin dalla morte politica del Pci, e dalla contestuale nascita del Pds, si è parlato di un “cantiere a sinistra” come di un luogo dove poter ricostruire un soggetto politico che raccogliesse l’eredità del passato, per diventarne il naturale successore e discendente. Le successive trasformazioni del Pds prima nei Ds, e poi nel Pd, hanno accentuato questo bisogno in diverse persone, e dato vita a diversi tentativi di riaggregazione.

Ci provarono con Rifondazione Comunista, nata in contrapposizione al Pds e in contrarietà alla dissoluzione del Pci. Anch’esso però andò a subire ulteriori scissioni, oltre che vedere il proprio consenso elettorale calare col tempo. Da una di queste scissioni nacque Sinistra Ecologia e Libertà, che sottolineava il “vuoto drammatico a sinistra e la necessità di costruire un’alternativa al moderno capitalismo che approdi alla creazione di una sinistra di un secolo nuovo”. Guardando ai risultati ottenuti, direi che l’obiettivo è stato mancato.

Così è ritornato in auge il concetto di “cantiere a sinistra”. Lo rispolvera proprio Nichi Vendola, per un incontro che organizza ai primi di maggio a Roma, a cui partecipa anche Stefano Rodotà, candidato alla Presidenza della Repubblica dal Movimento 5 Stelle e sostenuto anche dai partiti di sinistra, Pd escluso. Ma il concetto lo aveva già usato per descrivere le Fabbriche di Nichi, che definì “un cantiere per un’Italia migliore”.

Concetto ripreso anche per un recente incontro a difesa della Costituzione promosso dal prima citato Rodotà e da Maurizio Landini, come si può leggere in questo articolo. Avrà uno sbocco verso un movimento o un partito? Non si sa, l’unica cosa sicura è che organizzeranno per il 12 ottobre una grande manifestazione, e forse quello sarà il banco di prova per “contarsi” e vedere il proprio peso politico. A parole, al momento, dicono sia molto consistente. Aspetteremo eventuali risultati per valutare.

A me però resta una curiosità: in 20 anni di cantieri a sinistra, è possibile che non si sia mai riusciti a creare qualcosa di valido e stabile? Cos’è mancato per riuscire in questo intento? È possibile che ogni nuovo tentativo ha portato a nuovi soggetti elettoralmente sempre più piccoli e insignificanti (vedi il flop di Rivoluzione Civile)?
Insomma, io qualche domanda su questi cantieri me la farei. Corrono il rischio di trovarsi non un nuovo edificio dove riunire la sinistra, ma una nuova e incompiuta Salerno – Reggio Calabria.

Annunci


Categorie:Riflessioni

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: